Il Department of Veterans Affairs sospende il programma per cani da assistenza

Il Dipartimento per gli affari dei veterani ha recentemente annunciato che, secondo una nuova politica, sospenderebbe un programma che prevede rimborsi ai veterani militari affetti da disturbo da stress post-traumatico a cui sono stati prescritti cani guida per curare la loro condizione. Questa politica entrerà in vigore venerdì 5 ottobre.

Steve Dale riferisce che da giugno 2011 è in corso uno studio VA che tiene traccia dell'impatto dei cani guida in coppia con veterani a cui è stato diagnosticato un disturbo da stress post-traumatico. Il VA doveva seguire 230 veterani con la condizione ei loro fedeli cani di servizio, ed era previsto che lo facesse fino al 2014.



Ma ad oggi, solo 17 coppie di cani veterani e di servizio sono state incluse nello studio, riferisce FederalNewsRadio.com.



Il VA ha annunciato che avrebbe sospeso tale studio e che non sosterrà più l'uso di cani guida per i veterani che vivono con PTSD, ma solo sostenendo cani guida per veterani con disabilità visibili.

In un'e-mail a FederalNewsRadio.com, un portavoce di VA ha spiegato che il dipartimento ha deciso di rivedere le sue politiche sui cani da assistenza al fine di 'snellire i processi amministrativi, migliorare le scadenze, garantire la qualità e rimuovere gli oneri amministrativi precedentemente richiesti al veterano'.



L'American Humane Association spera che il Department of Veterans Affairs cambierà idea, con il presidente e CEO dell'AHA Dr. Robin Ganzert che afferma in un comunicato stampa che 'i cani guida, in particolare, sono una risorsa straordinaria e positiva per assistere i migliori della nostra nazione e coraggiosi attraverso il loro dolore fisico e angoscia mentale. '

'Chiediamo al VA e al Congresso degli Stati Uniti di difendere i nostri veterani e le loro famiglie continuando a rimborsare i veterani che soffrono di PTSD per il costo dei cani guida approvati dal punto di vista medico', ha continuato Ganzert.

Il senatore Charles Schumer (D-NY) chiede inoltre al VA di revocare la sua decisione e consentire ai professionisti della salute mentale di VA di essere in grado di prescrivere i trattamenti che meglio aiuterebbero i veterani che soffrono di condizioni spesso paralizzanti - trattamenti che potrebbero includere l'uso di cani guida.



'I nostri veterani hanno combattuto coraggiosamente sul campo di battaglia', ha detto Schumer nel comunicato. “Purtroppo, gli orrori della guerra significano che molti veterani tornano a casa con PTSD e altri disturbi mentali ed emotivi. Ecco perché dobbiamo a questi veterinari fornire loro tutte le opzioni di recupero possibili, compresi i cani guida, prescritti da un medico, per aiutarli a guarire '.

'Il migliore amico dell'uomo può essere il migliore amico di un veterinario, ed è per questo che, mentre le guerre stanno finendo e con i ranghi di coloro che soffrono di traumi mentali ed emotivi che rimangono alle stelle, il VA non dovrebbe negare benefici ai veterani che li aiuteranno a accesso cani guida ', ha aggiunto Schumer.

Fonti:Pet World di Steve Dale,FederalNewsRadio.com,AmericanHumane.org